Statistica di alcolismo in Russia il 2010

Alcolismo: uscirne è possibile

Quello che i rimedi di gente aiutano a smettere di bere

Ogni anno muore un numero di persone superiore a quello delle nascite. La Russia e' attualmente una delle poche nazioni nelle quali, in tempo di pace, viene registrata una atipica diminuzione annuale della popolazione. Molti vedono nella difficile situazione economica che attraversa la società russa la risposta al perché le donne russe sempre più di rado partoriscono figli.

Eppure esistono molte altre nazioni povere in cui la popolazione anziché diminuire aumenta. Nella Federazione Russa la durata della vita più alta viene attualmente registrata nel Daghestan e nell'Ingushetia, due regioni di sicuro non fra le più ricche.

Una moltitudine di fatti sta ad indicare che la causa principale di un simile tasso elevato di mortalità e' rappresentata dall'alcolismo.

Un'altissima percentuale di uomini in Russia muore con una percentuale di alcol nel sangue di gran lunga superiore alla norma. Il fattore della lunghezza della vita è direttamente proporzionale all'abuso di bevande alcoliche. Ad esempio, durante le campagne antialcoliche negli annila durata della vita era la più alta in assoluto mai registrata nella storia della Russia.

Secondo le statistiche in Russia, una morte su tre e' causata dall'alcolismo o per avvelenamenti causati da bevande alcoliche di scarsa qualità o per statistica di alcolismo in Russia il 2010 al fegato e pancreatite.

L'alcol modifica sostanzialmente il comportamento delle persone che spesso finiscono investiti dalle automobili, muoiono assiderati all'aperto e si uccidono l'un l'altro. La stragrande maggioranza degli omicidi in Russia viene commessa in stato di ebbrezza e la stessa cosa vale per i suicidi.

Chi beve molto in un colpo solo rischia un infarto od un ictus cerebrale. Nel le autorità russe tentarono di correre ai ripari per fronteggiare il fenomeno dell'alcolismo, dopo i statistica di alcolismo in Russia il 2010 diffusi in quell'anno sulle migliaia di persone morte presumibilmente a causa del consumo statistica di alcolismo in Russia il 2010 popolare bevanda alcolica nazionale Samogon.

A quanto pare, una certa quantità di alcol industriale di cattiva qualità sarebbe allora finita nella bevanda. Le proposte per arginare il fenomeno andavano dalla riduzione delle tasse sulla vodka pura, a leggi più restrittive per controllare la distribuzione delle bevande alcoliche, fino al ripristino del monopolio sul modello sovietico su tutti gli aspetti dell'attività industriale.

Secondo Gryzlov, nel sarebbero morte più di Pur non specificando la fonte delle sue informazioni, il portavoce ha segnalato che l'alcol adulterato avrebbe provocato Ogni anno, sottolineava, Il ministro dell'interno, in collaborazione con l'Agenzia di controllo sanitario ed epidemiologico Sanepidemnadzoravevano localizzato le fonti dell'alcol illegale in 14 regioni dove si trovavano le principali a attrezzature per la produzione di spiriti.

Il ministro per lo sviluppo sanitario e sociale Mikhail Zurabov riferiva di numerosi casi venuti alla luce in cui le vittime sembra avessero bevuto detergenti a base di alcol e di altri chimici letali distribuiti in bottiglie di vodka.

Addirittura liquido antirefrigerante. Nikolav Gerasimenko, vicepresidente della commissione sanitaria della Duma dichiarava che "l'uso frequente di prodotti contraffatti è in aumento. Molti produttori di alcol ignorano i requisiti o le norme di produzione standard, e utilizzano sostanze nocive che stanno uccidendo persone innocenti".

Andrey Sharonov, vice ministro per lo sviluppo economico e il commercio, e Sergey Shatalov, vice ministro delle finanze, tentarono statistica di alcolismo in Russia il 2010 attivare un sistema elettronico centralizzato che individuasse tutte le bevande alcoliche registrate con nuove etichette.

Il malfunzionamento del sistema ha anche portato alla perdita di circa 1,5 miliardi di dollari di vendite, e di milioni di dollari in entrate fiscali. Secondo i dati ufficiali del statistica di alcolismo in Russia il 2010 dell'Interno il vizio della bottiglia colpisce circa 40mila persone. Inoltre il livello di alcolismo tra le donne è raddoppiato in 30 anni. Scesa a 14 anni l'età media in cui i minorenni iniziano a bere".

Certo per gli amanti della Russia, della sua cultura, dei suoi usi e costumi, è inevitabile l'abitudine di bere il super alcolico vodka, accompagnata spesso dai cetriolini sottoaceto e dalle aringhe marinate.

La maggior parte dei russi mostra orgogliosamente la propria competenza su questo superalcolico, il samogon, statistica di alcolismo in Russia il 2010 vodka casalinga. Ai tempi dell'URSS infatti i vini occidentali erano consentiti solo a pochi privilegiati, e statistica di alcolismo in Russia il 2010 massa principalmente si accontentava della produzione spesso contraffatta proveniente da Georgia, Moldavia ed eventualmente Bulgaria. Alla scarsa conoscenza dei vini di tipo occidentale si aggiunge pure l'insalubre abitudine di molti russi di bere vino dolce o semidolce durante i pasti il vino secco o semisecco non è ancora entrato nelle abitudini locali.

Le abitudini alcoliche dei russi si esplicano al massimo nel periodo delle feste natalizie, fino a estreme conseguenze, comportando quindi un affollamento degli ospedali e un superlavoro degli addetti al servizio sanitario. In un paese in cui si registrano le temperature meno elevate del pianeta, che possono arrivare anche a 40 gradi sotto lo 0, la natura prende il sopravvento sull'uomo e regna imperterrita in questa distesa infinita di gelo.

Si rinchiudono nella loro alienazione e frustrazione comprando coi pochi risparmi grandi quantità di superalcolici per bere e cercare di dimenticare il resto. I centri abitati, costituiti spesso soltanto da una decina di case, distano grandissime distanze l'uno dall'altro, per questo sono completamente autosufficienti e autonomi e il principale punto di incontro rimane l'unico negozio, fornito dell' indispensabile e di Vodka".

Il fenomeno purtroppo viene sfruttato dal governo che, approfittando del monopolio, con questo tipo di commercio traeva fino alla metà del bilancio dello Stato anche lo Stato Italiano continua a lucrare sul monopolio dei tabacchi nonostante tutti sappiano in quali conseguenze fisiche incorrono i tabagisti italiani. Una frase che era ricorrente dell'epoca asseriva: "Bere è statistica di alcolismo in Russia il 2010 gioia del popolo russo".

Ma il ruolo della vodka nella vita è troppo spesso associato a fenomeni che hanno ben poco di gioioso. Tra le vittime innocenti spesso i bambini. Qualche tempo fa Madina, una bambina di tre anni, è stata trovata in precarie condizioni igieniche.

Madina ringhia come un cane quando qualcuno le sia avvicina troppo. La polizia che, su segnalazione dei servizi sociali, l'ha prelevata dal luogo nel quale viveva ha riferito che la bambina è in buona salute fisica e mentale, benché conosca solo l'affetto e la vicinanza dei cani, abituata a fuggire alle ire della madre.

Il padre di Madina è scappato subito dopo la sua nascita e sua madre Anna era solita portarsi a casa altri ubriaconi dei dintorni, abbandonando a sé stessa la piccola. Home News di Alcologia Alcol alcolismo Statistica agghiacciante in Russia: una morte su tre causata dall'alcolismo.

Statistica agghiacciante in Russia: una morte su tre causata dall'alcolismo Alcol alcolismo