Aumento di ghiandola salivare ad alcolismo

I tumori testa-collo: cavità orale, faringe, laringe, cavità nasali, ghiandole salivari e tiroide

Alcolismo con laiuto

Quali sono le cause del tumore delle ghiandole salivari? Stabilire le cause che generano il tumore delle ghiandole salivari è difficile, tuttavia sono stati identificati alcuni fattori che aumentano il rischio di ammalarsi. I fattori di rischio per il tumore delle ghiandole salivari si differenziano in parte da quelli di altri tumori della testa e del collo: il fumo di tabacco o il consumo di alcol non rappresentano infatti fattori di rischio aumento di ghiandola salivare ad alcolismo per questo tipo di tumore.

Il tumore delle ghiandole salivari colpisce inoltre in percentuali diverse organi differenti. Come si cura? Le terapie più impiegate sono la chirurgia e la radioterapia: quando non è possibile far ricorso a questi trattamenti viene utilizzata la chemioterapia soprattutto per tumori molto estesi. Il tipo di intervento chirurgico dipende dallo stadio del tumore sede, estensione, diffusione : se è limitato alla sola ghiandola salivare viene rimossa interamente la ghiandola, se il tumore si è diffuso al tessuto circostante o ai linfonodi verrà rimossa la zona colpita o verrà praticata la dissezione cervicale, un intervento che aumento di ghiandola salivare ad alcolismo di asportare i linfonodi del collo.

Cosa tenere sotto controllo? Il tumore si sviluppa quando le cellule crescono in modo anormale e si moltiplicano senza controllo: nel caso specifico del tumore o carcinoma delle ghiandole salivari, sono le cellule dei tessuti delle ghiandole salivari a crescere in modo abnorme e a moltiplicarsi senza alcun controllo.

Le ghiandole salivari producono la saliva, che tiene la bocca umida e contribuisce alla digestione del cibo. Si dividono in due gruppi:. Quante persone si ammalano di tumore delle ghiandole salivari ogni anno in Italia? Secondo dati recenti, risulta che in Italia su Per quanto riguarda il tumore delle ghiandole salivari maggiorila ghiandola più colpita è la parotide, seguita dalla ghiandola sottomandibolare e dalla ghiandola sottolinguale. Il tumore delle ghiandole salivari minori colpisce più frequentemente il palato, la cavità nasale e la lingua.

Qual è la mortalità per aumento di ghiandola salivare ad alcolismo delle ghiandole salivari? Molti tumori che hanno origine nelle ghiandole salivari sono benignihanno quindi un esito favorevole, a patto che il tumore sia completamente rimosso attraverso un intervento chirurgico. La prognosi è migliore nelle donne. Ci sono differenze di sesso o di età nella frequenza del tumore? Per alcune persone il rischio di ammalarsi di tumore delle ghiandole salivari è più alto rispetto ad altre.

Fattori di rischio probabili sono invece:. Esistono segni che possono indicare la presenza di un tumore delle ghiandole salivari, anche in assenza di dolore.

Di fronte a sintomi sospetti, il medico dovrà arrivare a formulare una diagnosi precisa: dovrà stabilire se si tratta di tumore delle ghiandole salivari e, in caso affermativo, quali caratteristiche ha il tumore. Ecografia, tomografia computerizzata TC e risonanza magnetica RM non espongono il paziente a nessun rischio particolare, inoltre sono tecniche non invasive, quindi non provocano alcun dolore. La procedura è fastidiosa, ma non particolarmente dolorosa e non comporta rischi particolari.

Dovranno anche essere tenuti in grande considerazione tutti gli aspetti psicologici della persona malata. Per queste ragioni, gli specialisti che curano persone affette da un tumore delle ghiandole salivari formano spesso un gruppo di lavoro, che decide insieme la terapia o la combinazione di terapie giudicate più appropriate per il paziente, arrivando a una valutazione e a una decisione clinica multidisciplinarerisultato cioè del confronto di specialisti di più discipline.

La scelta della cura più appropriata dipende da aumento di ghiandola salivare ad alcolismo diversi, alcuni dei quali identificano lo stadio del tumore:. Potrà esserci quindi:. La radioterapia è, come la chirurgia, una terapia comunemente usata nella cura del tumore delle ghiandole salivari. Esiste anche un particolare tipo di aumento di ghiandola salivare ad alcolismo che utilizza i neutroniparticelle subatomiche.

Gli effetti collaterali si possono distinguere in effetti immediati, o acutied effetti a aumento di ghiandola salivare ad alcolismo, o tardivi. Gli effetti acuti possono comprendere:.

Le persone malate di tumore reagiscono alla radioterapia in modi diversi: alcuni continuano la propria normale attività quotidiana anche lavorativa, mentre altri si sentono stanchi. Con il procedere del aumento di ghiandola salivare ad alcolismo comunque si verifica una fase di adattamento che permette di accettare gli eventuali disagi fisici e psichici della terapia.

Nel tumore aumento di ghiandola salivare ad alcolismo ghiandole salivari la chemioterapia è impiegata solo quando non è possibile ricorrere né alla chirurgia, né alla radioterapia, aumento di ghiandola salivare ad alcolismo quando si tratta di tumori molto estesi.

La chemioterapia impiega farmaci aumento di ghiandola salivare ad alcolismo in grado di distruggere le cellule tumorali, che possono essere somministrati per bocca, sotto forma di pastiglie, oppure iniettati nel corpo attraverso un aumento di ghiandola salivare ad alcolismo inserito in una vena o in un muscolo. I farmaci possono essere utilizzati singolarmente o, più comunemente, in combinazione tra loro.

Gli effetti collaterali della chemioterapia dipendono principalmente dai farmaci e dalle dosi in cui questi sono somministrati. Oltre ai farmaci antiemetici che bloccano i recettori per la serotonina, un mediatore cerebrale coinvolto nello scatenamento del vomito, per ridurre i sintomi è opportuno:. Questo tipo di alopecia non è curabile con farmaci, molti scelgono quindi di usare cappelli, turbanti, sciarpe o parrucche.

Durante la chemioterpia o radioterapia è opportuno: usare spazzole morbide; non tingere i capelli o fare la permanente; usare shampoo neutri per lavarli e aria tiepida per asciugarli. Per questo si eseguono controlli periodici degli esami del sangue durante la terapia antineoplastica ed eventualmente si ricorre a trasfusioni o si usano sostanze che stimolano la produzione di cellule del sangue. Per combatterle possono essere usati, sotto controllo medico, gli antidiarroici o i lassativi.

Se la diarrea è intensa è necessario bere grandi quantità di acqua per rimpiazzare i liquidi perduti. La maggior parte degli effetti collaterali della chemioterapia scompare una volta concluso il trattamento, anche se alcuni, per esempio formicolio, intorpidimento e caduta dei capelli, possono persistere anche dopo la conclusione della chemioterapia.

Questi effetti indesiderati possono accentuare lo stato di ansia e di depressione della persona malata, con conseguenze sui rapporti familiari, sociali e lavorativi.

Oltre alle conseguenze psichiche derivanti dalla notizia di essere ammalati di tumore, nel caso specifico le possibili alterazioni estetiche e funzionali dovute al trattamento possono causare crisi di identità per i cambiamenti della propria immagine, variazioni di umore e difficoltà nel relazionarsi con gli altri, sia in famiglia, sia nel lavoro e nella vita sociale.

I farmaci chemioterapici possono essere usati singolarmente, oppure in combinazione. Non esistono dati definitivi di studi clinici randomizzati che favoriscano la chemioterapia con farmaci singoli rispetto alla chemioterapia con combinazione di farmaci. Esistono casi documentati di pazienti con metastasi da tumore delle ghiandole salivari che hanno tratto beneficio aumento di ghiandola salivare ad alcolismo terapia a base di ormoni. In caso di ricaduta Il trattamento di un tumore che si ripresenta recidiva dipende dalla sede in cui il tumore si riforma, dal trattamento ricevuto in precedenza e dalle condizioni di salute generale del paziente.

Nel caso di un tumore recidivo delle ghiandole salivari, le terapie più comunemente usate sono la Chirurgia e la radioterapia. In tal senso, un tumore viene definito ad alto gradomedio o a basso grado. La prognosi, infatti, dipende da diversi fattori fattori prognosticiche sono legati alla condizione della singola persona in cura. La prognosi dipende da fattori diversi: il tipo di tumore, la sede dove si è formato il tumorelo stadio, il grado del tumore, insieme alle condizioni di salute generale aumento di ghiandola salivare ad alcolismo paziente.

Il tumore delle ghiandole salivari è un tumore molto raro. In generale, la parotide rappresenta la sede con la prognosi più favorevole. I tumori benigni hanno una buona prognosi, a patto che il tumore aumento di ghiandola salivare ad alcolismo completamente rimosso attraverso un intervento chirurgico. Dopo aver completato tutti i trattamenti, lo specialista pianificherà una serie di visite successive e di esami ulteriori, per controllare gli effetti delle terapie e accertarsi che il tumore non si riformi.

Questa pianificazione prende il nome di follow upcontrollo clinico periodico. Parotid masses: Evaluation, analysis and current management. Laryngoscope ; Incidence, diagnosis, and classification of salivary gland tumors. Oncology ; 3: Tumors of the major and minor salivary glands. Moss WT. The salivary glands. Mosby; Simpson JR. Cancer of the salivary glands. Radiation Oncology. Philadelphia: Lippincott; Swoboda H, Franz P.

Salivary gland tumors. Clinical aspects and therapy. Radiology ; State of the Art Aumento di ghiandola salivare ad alcolismo in Europe Font: a a a. Chi siamo Autori e revisori Glossario Contattaci Links. Area Professionale Area Pubblica. Search for:. Tumore delle ghiandole salivari. Capitolo Bibliografia Autori e Revisori. Le terapie nel trattamento del tumore delle ghiandole salivari sono: la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia, che ha acquistato negli ultimi anni sempre maggiore importanza.

In alcuni casi è raccomandabile asportare tutti i linfonodi del collo, anche quelli non chiaramente intaccati dal tumore, per evitare che vengano intaccati dal tumore in futuro dissezione cervicale elettiva o profilattica.

Si tratta in pratica di una cicatrice esuberante del tessuto nervoso. I segni lasciati da un intervento sul volto o sulla bocca possono richiedere un intervento di chirurgia plastica, per aiutare la persona ad adattarsi agli effetti e ai cambiamenti causati dal trattamento. Gli effetti acuti possono comprendere: arrossamento della pelle dovuto a un accumulo di sangue eritema ; infiammazione interna della bocca mucosite ; difficoltà a inghiottire disfagia.

Oltre ai farmaci antiemetici che bloccano i recettori per la serotonina, un mediatore cerebrale coinvolto nello scatenamento del vomito, per ridurre i sintomi è opportuno: evitare pasti abbondanti o grassi, fritture e odori penetranti; mangiare e bere lentamente, masticando bene per favorire la digestione; non sdraiarsi nelle due ore successive al pasto; succhiare lentamente cubetti di ghiaccio, caramelle o aumento di ghiandola salivare ad alcolismo bere acqua aumento di ghiandola salivare ad alcolismo succhi di frutta non gasati.

Secondo questi parametri viene determinato lo stadio del tumore, attraverso una classificazione standard. Il trattamento secondo lo stadio 4. Gates GA. Malignant neoplasms of the aumento di ghiandola salivare ad alcolismo salivary glands.

N Engl J Med ; Condividi: Fai clic qui per condividere su Twitter Si apre in una nuova finestra Fai clic per condividere su Facebook Si apre in una nuova finestra.

Iscriviti alla newsletter! Inserisci il tuo account di posta nel form e clicca 'Invia' per ricevere news e informazioni.

Email Invia. Stadio III In questo stadio é possibile riscontrare una delle seguenti condizioni.